Braulio: partner ufficiale dell’88a adunata nazionale alpini

Dal 15 al 17 maggio l’amaro alpino invecchiato in botte

conquista le strade de L’Aquila


BraulioNell’anno del suo 140° anniversario, Braulio - l’amaro alpino per eccellenza - sfilerà per le vie de LAquila accanto a decine di migliaia di Alpini, in occasione dell’88a Adunata Nazionale, di cui per il primo anno è partner ufficiale.

Dal 15 al 17 maggio l’amaro alpino invecchiato in botte scenderà dai monti dell’Alta Valtellina, la sua terra d’origine, per raggiungere il capoluogo abruzzese, portando con sé i profumi e colori delle sue Alpi e i suoi freschi sentori balsamici che pervaderanno strade e piazze del centro storico.

L’autentico amaro potrà essere degustato liscio o con ghiaccio, come da tradizione, al Presidio Braulio presso il Villaggio dell’Adunata che sorgerà tra Piazza Battaglione Alpini e Viale Gran Sasso, nel cuore della città, a partire dalle ore 12 di venerdì 15 maggio.

Nelle ore serali, da venerdì a sabato fino alle 24 e domenica fino alle 20, per raggiungere Braulio e assaporare tutto il gusto delle sue erbe 100% naturali basterà seguire la scia creata dai suggestivi giochi di luce della Fontana Luminosa.

Braulio animerà il villaggio popolato da Alpini e tricolori con degustazioni di prodotto e assaggi di dolci tipici, oltre che con coinvolgenti attività di intrattenimento alla scoperta delle erbe aromatiche che compongono la sua ricetta segreta e con giochi di abilità per mettere alla prova il proprio “spirito alpino”. Da tavolini a disposizione per giocare comodamente a carte a una postazione per sfidarsi a chi ha “la mira” migliore centrando la bottiglia di Braulio.

Mentre L’Aquila si prepara ad accogliere l’Adunata delle Penne Nere, sulla fanpage ufficiale dell’Amaro Braulio (www.facebook.com/amarobraulio.official) è già iniziato il conto alla rovescia. News e foto raccontano l’attesa, suscitando curiosità per questo grande evento che vede Braulio protagonista come ambasciatore della tradizione alpina, dei suoi valori e delle sue eccellenze. Un patrimonio che Braulio racchiude nella sua miscela e tramanda da una generazione all’altra da ormai 140 anni.

Con l’88a Adunata Nazionale, Braulio inaugura il ciclo di eventi che lo vedrà impegnato in giro per l’Italia nella fantastica cornice delle Alpi, gioiello del nostro Paese.

Braulio
Creato nel 1875 dal Dottor Giuseppe Peloni, un farmacista locale con la passione per quello che la montagna e la sua natura potevano generosamente offrirgli, Braulio è realizzato da una miscela di tradizionali erbe aromatiche, bacche e radici raccolte in Valtellina, sulle pendici del Monte Braulio, vetta da cui prende il nome. Tramandata da una generazione all’altra da 140 anni, la ricetta è un segreto gelosamente custodito sino a oggi. Naturale al 100%, la miscela segreta comprende erbe e piante accuratamente selezionate, tutte poste in infusione seguendo fedelmente il processo originale. Di queste erbe, solo 4 sono state rese note: la genziana, il ginepro, l’assenzio e l’achillea moscata. Il processo di invecchiamento rende Braulio diverso da qualsiasi altro amaro. L’amaro alpino è lasciato riposare per un massimo di due anni in tradizionali botti di rovere di Slovenia. Il forte e complesso gusto amaro è armoniosamente bilanciato da freschi  sentori balsamici per creare un sapore amabile e setoso sul palato. Autentico after dinner italiano, Braulio è tradizionalmente gustato liscio o con ghiaccio.


Data di pubblicazione: 
15 mag 2015
Brands: 
Share/Save
Ultima modifica 18 apr 2016